Omicidio Cioffi, la Cassazione ribalta il verdetto

Omicidio Cioffi, la Cassazione ribalta il verdetto

Omicidio Cioffi, la Corte di Cassazione ribalta il verdetto di primo e secondo grado nei confronti dei tre imputati per omicidio. A distanza di 11 anni dalla morte del giovane, i tre sono stati prosciolti per prescrizione dall’accusa di lesioni gravi e sono stati ritenuti colpevoli di lesioni semplici.

Per l’altro imputato, considerato l’esecutore materiale dell’omicidio, i 24 anni inflitti dalla Corte d’Assise di Avellino, e confermati dalla Corte d’Assise di Appello di Napoli, sono stati ridotti a 17 anni dai magistrati della Cassazione.

Il delitto risale al 2006, nella notte tra il 23 e il 24 settembre, in via De Conciliis ad Avellino. Un gruppo di ragazzi del capoluogo venne alle mani con un gruppo di Mercogliano fino a che spuntò una pistola dalla quale fu esploso un colpo che ferì alla gola il giovane Cioffi. Il 19enne morì durante il trasporto in ospedale per una gravissima insufficienza cardiorespiratoria.

L’articolo Omicidio Cioffi, la Cassazione ribalta il verdetto proviene da Irpiniaoggi.it.

per leggere l’articolo clicca sul link
Source:Omicidio Cioffi, la Cassazione ribalta il verdetto

Questa voce è stata pubblicata in notizie campania. Contrassegna il permalink.